EMDR

L’EMDR (Desensibilizzazione e rielaborazione attraverso i movimenti oculari) è un approccio terapeutico che facilita il trattamento di problematiche legate sia ad eventi traumatici sia ad esperienze più comuni ma emotivamente stressanti.

L’EMDR si focalizza sul ricordo dell’esperienza traumatica ed è una metodologia completa che utilizza i movimenti oculari o altre forme di stimolazione alternata destro/sinistra per trattare disturbi traumatici, ansia, stress, depressione, lutto, sintomi somatici.

Dopo una o più sedute di EMDR, i ricordi disturbanti legati all’evento traumatico hanno una desensibilizzazione, perdono la loro carica emotiva negativa. Il cambiamento è molto rapido, indipendentemente dagli anni che sono passati dall’evento. L’immagine cambia nei contenuti e nel modo in cui si presenta, i pensieri intrusivi in genere si attutiscono o spariscono, diventando più adattivi dal punto di vista terapeutico e le emozioni e sensazioni fisiche si riducono di intensità.

Dopo l’EMDR si ricorda l’evento ma il contenuto è totalmente integrato in una prospettiva più adattiva, l’esperienza è usata in modo costruttivo ed è integrata in uno schema cognitivo ed emotivo positivo.

L’EMDR (Desensibilizzazione e rielaborazione attraverso i movimenti oculari) è un approccio terapeutico che facilita il trattamento di problematiche legate sia ad eventi traumatici sia ad esperienze più comuni ma emotivamente stressanti.

L’EMDR si focalizza sul ricordo dell’esperienza traumatica ed è una metodologia completa che utilizza i movimenti oculari o altre forme di stimolazione alternata destro/sinistra per trattare disturbi traumatici, ansia, stress, depressione, lutto, sintomi somatici.

Dopo una o più sedute di EMDR, i ricordi disturbanti legati all’evento traumatico hanno una desensibilizzazione, perdono la loro carica emotiva negativa. Il cambiamento è molto rapido, indipendentemente dagli anni che sono passati dall’evento. L’immagine cambia nei contenuti e nel modo in cui si presenta, i pensieri intrusivi in genere si attutiscono o spariscono, diventando più adattivi dal punto di vista terapeutico e le emozioni e sensazioni fisiche si riducono di intensità.

Dopo l’EMDR si ricorda l’evento ma il contenuto è totalmente integrato in una prospettiva più adattiva, l’esperienza è usata in modo costruttivo ed è integrata in uno schema cognitivo ed emotivo positivo.